Mojito Cubano!! Ricetta e Preparazione

Mojito Cubano!! Ricetta e Preparazione

Come si Prepara un autentico Mojito Cubano?

MOJITO CUBANO

RICETTA COCKTAIL MOJITO CUBANO:

2 cucchiaini ZUCCHERO DI CANNA BIANCO

1 oz SUCCO DI LIME

~10 FOGLIE DI MENTA

1  3/4 oz RUM “HAVANA 3”

SODA

RICETTA CARAFFA MOJITO CUBANO 4 PERSONE:

8 cucchiaini ZUCCHERO DI CANNA BIANCO

5 oz SUCCO DI LIME

~25 FOGLIE DI MENTA

18 oz RUM “HAVANA 3”

SODA

RICETTA COCKTAIL MOJITO CUBANO ANALCOLICO:

2 cucchiaini ZUCCHERO DI CANNA BIANCO

1 oz SUCCO DI LIME

~10 FOGLIE DI MENTA

SODA

BICCHIERE: COLLINS

METODO: BUILD

GUARNIZIONE: Ciuffo di Menta. Leggi il nostro articolo sulle guarnizioniper scoprire tutto il necessario.

IL NECESSARIO

Vuoi fare un bel mojito a casa per stupire i tuoi amici, per viziare la tua dolce metà o per goderti un attimo tranquillo con te stesso, ma ti manca l’attrezzatura o il distillato adatto?

Niente panico! In questa sezione elencheremo tutto quello di cui hai bisogno per costruire il cocktail in maniera professionale. (I links qui sotto mandano ad Amazon, dove puoi ordinare tutto con comodità.)

Bicchiere

Bottiglie

Strumenti

PREPARAZIONE COCKTAIL MOJITO CUBANO:

eseguito da Michelangelo Tremolada

STORIA DEL MOJITO

Derivato da “Draque” che si beveva sulle navi dei pirati, il nome Mojito non ha origini certe. Alcuni pensano che derivi da “mojo”, un condimento usato per marinare carne e pesce, altri ritengono che derivi da “mojadito” che significa umido/bagnato. Altri ancora legano il nome al termine vodoo “mojo” che significherebbe “incantesimo”.

Bodeguita del medio cuba
Bodeguita del medio cuba

Quello che è certo è che l’interpretazione moderna del Draque ad opera di Angelo Martinez, barman presso la Bodeguita del Medio, è tutt’oggi quella più gettonata.

Va servito con ghiaccio a cubetti, succo di lime e Rum Havana 3. Il mojito “europeo” fatto invece con lime a pezzetti, zucchero di canna scuro e ghiaccio pilè, altro non è che una caipirissima alla menta.

cocktail mojito cubano

PROPRIETÀ NUTRIZIONALI

Nonostante l’etimologia incerta, il Mojito è sicuramente degno dell’epiteto “piccolo incantesimo”. Armonico e dissetante, questo cocktail racchiude in sé la storia che ha portato alla sua creazione: preparato con ingredienti semplici, facilmente reperibili e conservabili nella stiva delle navi e, soprattutto, scelti per le loro proprietà nutrizionali.

“Fare di necessità virtù” è quindi la filosofia che meglio descrive la nascita del Mojito.

Il lime, cugino stretto del limone e amante dei climi tropicali, era utilizzato come principale cura contro lo scorbuto, una malattia molto diffusa in passato e causata da carenza di Vitamina C (in 100 g di lime troviamo circa 29 mg Vit.C- fabbisogno giornaliero pari a 70 mg/die per le donne e 90 mg/die per gli uomini).

Il lime è inoltre fonte di Vitamine del gruppo B, in particolare la B9 (acido folico), importante alleata del benessere del Sistema Nervoso, di Vitamina A e di Sali minerali come magnesio e potassio, nonché di flavonoidi.

Dall’azione digestiva, antisettica e rinfrescante, la Menta era una spezia abbondantemente utilizzata nella preparazione delle pietanze.

In fine il Rum, ottenuto dalla distillazione della melassa della canna da zucchero, veniva usato sia per il suo potere disinfettante sia come ingrediente nelle preparazioni culinarie. Questo distillato assolveva a un compito molto più importante, quello di “coraggio liquido”, essenziale per lanciarsi all’arrembaggio e affrontare una nave nemica.

TABELLA NUTRIZIONALE

tabella nutrizionale calorie del mojito