White Lady Cocktail: Ricetta e Preparazione

White Lady Cocktail: Ricetta e Preparazione

WHITE LADY

1 1/3 oz Gin

1 oz Cointreau

2/3 oz Succo di Limone

BICCHIERE: COPPETTA

METODO: SHAKE&STRAIN

GUARNIZIONE: SCORZA di LIMONE

IL NECESSARIO

Puoi creare anche tu un cocktail buono come quello fatto da Elisa! Potrai offrirlo ai tuoi amici, oppure condividerlo con la tua dolce metà. Servono pero’ tutti gli ingredienti giusti, e gli strumenti del bartender.

Seguendo i link qui sotto potrete comprare comodamente da Amazon tutto il necessario per realizzare questo cocktail.

Bicchiere


Bottiglie


Strumenti

STORIA

La Dama Bianca. Da vero gentiluomo e da grande barman qual’era, Harry MacElhone non svelò mai il nome della donna per la quale inventò questo drink. 

Si pensa che una donna di bianco vestita entrò nel suo bar, il famosissimo Harry’s New York Bar di Parigi, ed ebbe un malore; prontamente il nostro barman miscelò i tre ingredienti protagonisti del drink e li porse alla donna  in una coppetta martini. La donna dopo pochi sorsi si riprese ed ecco che in suo onore l’oste chiamò il drink “white Lady”. 

Questa è la storia più attendibile,romantica e leggendaria, come piace  a noi. In realtà la miscela di cointreau e succo di limone non è nuova per MacElhone che ha creato anche il sidecar, sostituendo semplicemente il gin con il cognac. Qualcuno dice che il barman inglese stanziatosi a Parigi, abbia voluto rendere onore ad entrambe le nazioni creando questi due drink, sostituendo il distillato in relazione al paese di origine. 

Non si hanno però notizie certe su quale dei due drink sia stato coniato per primo; sul libro di MacElhone “”Harry’s ABC of mixing cocktails” non viene mai precisata una data di creazione; provando a ragionare e prendendo in esame anche il “Savoy cocktail Book” sembra che il white lady sia stato ispiratore del sidecar in quanto quest’ultimo viene datato 1929, quando Harry lavorava al Ciro’s club sulle sponde del Tamigi, ed in questo caso per logica storica il white lady compare nei primi anni 20 del novecento allHarry’s bar.

Anche per quanto riguarda il nome la storia ci ha dato modo di sbizzarrirci attribuendo a molte donne l’appellativo di “Dama Bianca”, le più famose sono  Giulia Occhini, l’amante del ciclista Fausto Coppi e la statunitense ella Fitzgerald che cantava “Sophisticated Lady”, indimenticata canzone di Ellington.

Cheers!

Michelangelo

white lady cocktail
white lady