La Figura Del Bartender

La Figura Del Bartender
james bond bartender martini lavoro

Per poterci iniziare all’arte del bere miscelato è bene cominciare con la consapevolezza di cosa voglia dire essere un bartender, ben distinto dal barista o dal barman!

Il bartender è colui che ha ottime conoscenze merceologiche e tecniche, sa vendere, sa cosa vendere e quando vendere, in base al cliente che ha di fronte, al giorno della settimana ed all’ora del giorno.

Il bartender è colui che mette a proprio agio l’ospite, lo fidelizza, facilita le sue relazioni con gli altri ospiti e fa suoi i loro problemi. Deve essere un confessore, un amico ed uno showman.

Il bartender deve, in ogni caso, saper finalizzare il proprio lavoro all’ottimizzazione del tempo, dei costi e dei ricavi del locale, deve essere d’esempio al proprio team, incentivandolo ed aiutandolo sempre.

È al tempo stesso re e giullare, padrone e cameriere, venditore e contabile.

Ecco che il bartender studia, legge e si informa, deve arricchire la propria cultura per poter lavorare al meglio, per sapere come e dove operare.

Oggigiorno inoltre è importante che un  bartender sappia operare nel rispetto delle regolamentazioni HACCP (Hazard Analysis and Critical Control Point) conosca le giuste modalità di conservazione e di stoccaggio dei prodotti utilizzati, con le relative scadenze e i limiti di utilizzo. Altro fattore importante che un professionista deve tenere in considerazione è l’effetto che ha la miscelazione di prodotti non compatibili tra loro, acidi, grassi, latticini e derivati…ecc… e non ultimo valutare sempre le potenziali allergie ed intolleranze alimentari dei propri clienti, gli usi e le abitudini che questi hanno nell’alimentazione quotidiana (basti pensare quante correnti di pensiero e filosofie di alimentazione ci sono attualmente, vegetariani,vegani…ecc…).

Ricordiamoci sempre che il nostro percorso parte da uno studio storico delle società che ci hanno preceduto, quali usi e costumi avevano, quali abitudini alimentari seguivano, anche in relazione al territorio che queste occupavano. Va da sé che, ad esempio, le società nordeuropee e quella russa erano obbligate per motivi meteorologici, a dedicare la loro attività agricola verso quelle piante che potevano resistere ai climi rigidi di quelle latitudini; viceversa se prendiamo ad esempio le popolazioni mediterranee queste potevano vantare climi ben più miti ed idonei alla proliferazione di piante di ogni genere, che siano queste alberi da frutto, erbe, spezie ecc… Di conseguenza i prodotti derivati dalle diverse tipologie di colture porteranno con loro tutte le proprietà che il terroir cede loro, ne è un classico esempio il vino e di come stessi vitigni coltivati in zone diverse daranno come risultato un prodotto con proprietà organolettiche differenti.

In definitiva possiamo dire che un bartender che tenga conto di ogni singolo aspetto, che sia questo storico, sociale, legale, burocratico e ludico è un uomo dalla cultura molto ampia e trasversale, un professionista dietro al banco e un ottimo compagno per le vostre avventure da bere, e non solo.

I nostri canali social ufficiali. SEGUICI 🐔
👉 Facebook
👉 Instagram
👉 Youtube