Bloody Mary cocktail: Ricetta e Preparazione

Bloody Mary cocktail: Ricetta e Preparazione

BLOODY MARY

1 1/2 oz VODKA

3 oz SUCCO POMODORO

1/2 oz SUCCO LIMONE

3 Dash TABASCO

2 Dash WORCESTERSHIRE SAUCE

2 Dash BITTER SEDANO

SALE E PEPE

BLOODY MARY ANALCOLICO

4 oz SUCCO POMODORO

1/2 oz SUCCO LIMONE

3 Dash TABASCO

2 Dash WORCESTERSHIRE SAUCE

2 Dash BITTER SEDANO

SALE E PEPE

BICCHIERE: COLLINS

METODO: THROWING

GUARNIZIONE: CIUFFO DI TIMO / FETTA DI LIMONE

IL NECESSARIO

Puoi creare anche tu un cocktail Bloody Mary buono come quello fatto da Valerio! Potrai offrirlo ai tuoi amici, oppure condividerlo con la tua dolce metà. Servono pero’ tutti gli ingredienti giusti, e gli strumenti del bartender.

Seguendo i link qui sotto potrete comprare comodamente da Amazon tutto il necessario per realizzare il classico Bloody Mary cocktail.

Bottiglie

Strumenti

Bicchieri

STORIA

Il Bloody Mary è drink tra i più ricercati e bevuti in tutto il mondo, forse più adatto ai palati anglosassoni che quelli mediterranei, sta però incalzando negli ultimi tempi con l’avvento della mixology e del buon bere anche in Italia.

Una prima leggenda fa risalire questo drink addirittura al 1920, per mano di un Bartender francese di nome Fernand Petiot, all’epoca banconiere del New York Bar di Parigi [in seguito Harry’s New York Bar], anche se sarebbe da verificare, poiché il succo di pomodoro pronto in latta non fu commercializzato almeno fino al 1928 in U.S.A., paese nel quale Petiot emigrò proprio in quegli anni per andare a lavorare nella King Cole room al St. Regis Hotel di N.Y..

Un certo George Jessel affermò di aver inventato il drink negli anni ‘30 a Palm Beach, versione ripresa da Petiot in un’intervista degli anni ‘60 nella quale dichiarò di aver ripreso un drink composto da sola vodka e succo di pomodoro ed averlo condito con sale, pepe e pepe di cayenna, Tabasco e Worchestershire Sauce. Per quanto riguarda il nome invece, alcune tesi lo collegano a Maria la sanguinaria, altre invece cambierebbero la data di nascita agli anni 30 in un bar di Chicago, il Bloody Buck, dove lavorava una certa Mary.

E’ abbastanza difficile poter dare dati certi sulla storia di cocktail così diffusi e oramai addentrati così tanto nelle tradizioni della gente, potremmo semplicemente limitarci a bercene uno.

Mezval

bloody mary cocktail
bloody mary